Accesso ai servizi

CASA DI RIPOSO

La FONDAZIONE “VARNI AGNETTI” trae origine dalla donazione (1980) disposta dalla Sig.ra Concaro Varni Maria Maddalena Ved. Agnetti, del fabbricato e del terreno situati a Godiasco Salice Terme in Strada Ardivestra.

Grazie a questo lascito, ad un intervento dello Stato di 4 miliardi di vecchie lire, ai quali si è aggiunto un contributo Frisl da parte della Regione Lombardia di un miliardo di lire, è stato possibile realizzare questa struttura inaugurata nel luglio del ’98.Uno sforzo notevole compiuto insieme ai comuni di Fortunago, Montesegale e Rocca Susella con i quali era stata costituita l’Ipab Varni-Agnetti, ente di gestione della Casa di Riposo.

In conseguenza dell’abrogazione della Legge 6972/1890 ed in ottemperanza alla Legge Regionale 13 febbraio 2003 n. 1 (“Riordino della disciplina delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza operanti in Lombardia”), l’I.P.A.B. “Varni Agnetti” si trasforma in persona giuridica di diritto privato in data 1/1/2004 con DGR del 12/12/03 assumendo l’attuale denominazione di FONDAZIONE “VARNI AGNETTI” che persegue i seguenti scopi:

  • realizzare attività di solidarietà sociale nei settori dell’assistenza sociale, socio-sanitaria e sanitario integrata in favore di anziani ovvero di altri soggetti affetti da forme di disabilità fisiche o psichiche;
  • svolgere tutte le attività socio-assitenziali che l’ambito territoriale di riferimento potrà richiedere;
  • erogare servizi domiciliari alla persona di tipo socio-assistenziale, fisioterapico, infermieristico e medico;
  • organizzare e gestire Residenze Sanitarie Assistenziali (R.S.A.) volte ad accogliere anziani con forme di non autosufficienza ovvero di altri soggetti affetti da forme di disabilità fisiche o psichiche;
  • organizzare servizi di tipo semi-residenziali in regime diurno (Centro Diurno Integrato) in favore di anziani ovvero di altri soggetti affetti da forme di disabilità fisiche o psichiche; organizzare servizi di tipo semi-residenziale in regime notturno per anziani e soggetti fragili;
  • organizzare e gestire centri di pronto intervento per anziani e soggetti fragili volti ad assicurare in via temporanea il soddisfacimento di improvvisi ed eccezionali bisogni assistenziali e socio-sanitari;
  • organizzare e gestire servizi specifici di carattere culturale e ricreativo unitamente a prestazioni socio-sanitarie riabilitative di tipo fisioterapico diretti a recuperare e migliorare l’autosufficienza di anziani e soggetti fragili in genere.
Collegamenti:
varni agnetti


Ignora collegamenti di navigazione